giovedì, 5 Agosto 2021

Accor punta sull’inclusione e guarda ai turisti LGBTQ+

Accor e IGLTA, principale organizzazione dedicata alla promozione del turismo LGBTQ+, annunciano la nascita di una partnership a livello internazionale. Insieme, lavoreranno per garantire che l’industria dell’ospitalità sia uno spazio sicuro e inclusivo per tutti, facilitando e promuovendo l’uguaglianza nel settore dei viaggi. La collaborazione è il primo passo del nuovo ed essenziale pilastro nell’ambito dell’impegno Diversity & Inclusion di Accor: aumentare lo slancio nell’accogliere e valorizzare i membri del team, i clienti e le comunità LGBTQ+.
La partnership testimonia la convinzione di Accor sui vantaggi sociali ed economici del turismo LGBTQ+ e sulla necessità di far sentire tutti i viaggiatori i benvenuti. Con una portata annuale di oltre 4 milioni di consumatori LGBTQ+, la partnership di livello Platinum con IGLTA impegna Accor a promuovere il turismo LGBTQ+ ed evidenzia il Gruppo come azienda aperta e inclusiva alle comunità LGBTQ+.
In quanto player globale nel settore dell’ospitalità, Accor riconosce il ruolo decisivo che deve assumere nel definire e far rispettare lo standard di diversità e inclusione. Le sfide dell’ultimo anno non hanno fatto altro che rafforzare l’importanza della comunità e la rilevanza dei valori del Gruppo: inclusione, equità e attenzione agli altri.
Accor ha da tempo adottato un approccio proattivo e impegnato nei confronti della diversità, dell’equità e dell’inclusione, attraverso l’implementazione di politiche di inclusione per i propri collaboratori, con la promozione di messaggi esterni come la campagna ‘We are Open’ di ibis o la sponsorizzazione delle marce del Pride. L’obiettivo del Gruppo è diventare un punto di riferimento nel settore dell’ospitalità anche per la comunità LGBTQ+ ed è orgoglioso di collaborare con IGLTA su questa iniziativa.
“Abbiamo a lungo ammirato l’impegno di Accor per la diversità, l’equità e l’inclusione e siamo entusiasti di espandere il nostro rapporto ad un approccio integrato, tutto l’anno, per promuovere i viaggi LGBTQ+. L’impegno di Accor a creare esperienze sicure e accoglienti per tutti i viaggiatori e a sostenere la diversità all’interno del loro team si allinea perfettamente con la missione di IGLTA e il lavoro dei nostri partner globali”, ha affermato John Tanzella, Presidente/CEO di IGLTA.
“Siamo orgogliosi di unirci a un incredibile gruppo di aziende globali per celebrare e promuovere il turismo LGBTQ+. Con più di 260.000 collaboratori Accor in 110 paesi, la diversità ci rende ciò che siamo; forma la nostra stessa identità e definisce la nostra cultura people-first. Come Gruppo ci impegniamo con tutto il cuore a garantire che la comunità LGBTQ+ si senta benvenuta. Speriamo che la nostra collaborazione con IGLTA oggi consolidi ulteriormente la nostra aspirazione di essere il punto di riferimento nel settore dell’ospitalità per i collaboratori e gli ospiti LGBTQ+”, ha detto Steven Daines, Chief Talent & Culture Officer, Accor.
“La settimana della diversità e dell’inclusione è un momento incredibilmente importante per Accor, per celebrare ogni persona con le sue differenze. È anche un momento cruciale per concentrarsi sui prossimi passi e continuare a valutare dove possiamo migliorare. Ci sforziamo di costruire e sviluppare continuamente iniziative per assicurare che la comunità LGBTQ+ si senta supportata nel viaggiare e vivere il mondo, e il nostro nuovo pilastro all’interno della nostra politica di gruppo riflette il nostro impegno in questo settore essenziale”, ha affermato Anne Sophie Beraud, VP del Gruppo Diversità & Inclusione di Accor.

(foto di Helena Lopes’s photo from Pexels)

 

News Correlate