lunedì, 8 Agosto 2022

Alleanza cinese per Atahotels anche in vista di Expo2015

Atahotels, la catena alberghiera controllata dal gruppo UnipolSai, si allea con il gruppo cinese del turismo Btg-Jianguo. Le due società hanno siglato una partnership commerciale, con la promozione delle rispettive strutture e l’offerta di proposte enogastronomiche incrociate, italiane in Cina e cinesi in Italia. L’intesa vuole anche intercettare una fetta dei turisti cinesi che verranno in Italia in occasione di Expo 2015, la cui presenza è stimata in 1 milione di persone. I cinesi che sceglieranno le otto strutture Atahotels oggetto dell’accordo avranno a disposizione personale appositamente formato, anche culturalmente, per accogliere gli ospiti del Celeste Impero.

“Per valorizzare gli investimenti – ha spiegato il presidente Gian Luca Santi – è importante comportarsi in modo proattivo: in un mercato italiano che sta scendendo come clientela e in cui stanno salendo le presenze straniere occorre cercare spazi più promettenti. La Cina è sicuramente un mercato importantissimo”. E Santi ha frenato sulle voci di trattative per aggregare Atahotels con altre catene alberghiere. “Noi siamo per creare valore, guardiamo a tutte le cose che creano valore ma in questo momento non c’è niente” ha detto riferendosi ai rumor su Una Hotels (catena di cui UnipolSai ha il 16%) e Boscolo.  

News Correlate