mercoledì, 21 Ottobre 2020

Gli operatori italiani promuovono The Residence Tunis

Sette rappresentanti di TO Italiani (Megatour Best Travel, PlayGo Viaggi, Green Velvet MICE, Green Velvet GOLF, Carreblu, Go World) hanno partecipato all’educational che si è tenuto dal 15 al 18 novembre presso The Residence Tunis del gruppo Cenizaro, accompagnati da Alessandro Furlotti Managing Director di Tourism Connection, ,la società che ne detiene la rappresentanza sul mercato italiano da circa 4 anni.

Nel resort di La Marsa, ispirato all’architettura al patrimonio arabo-andaluso che domina un tratto di spiaggia inviolata, si sono ritrovati adv selezionati per giornate dedicate alla scoperta della struttura che vede tra i suoi punti di forza una Spa Talasso curata da ESPA nel segno della filosofia olistica, e il tempio del golf a 18 buche disegnato dall’architetto del golf Robert Trent Jones II.

L’esperienza in Tunisia ha registrato commenti positivi da parte del gruppo che ha sperimentato direttamente la qualità dell’offerta, dei servizi, e delle 155 stanze e 9 suite. Tra i plus della struttura, l’offerta food & beverage che include cinque ristoranti: L’Olivier, ispirato alla cucina mediterranea, Li Bai e le sue delicatezze oientali, Zembra per uno spuntino veloce a bordo piscina, El Dar ispirato dagli autentici sapori tunisini, e il lounge bar Le Salon.
Nel programma non è mancata l’attenzione agli evocativi paesaggi dell’area e all’offerta culturale di questa regione grazie alla visita al Museo di Cartagine e al borgo marinaro di Sidi Bou Said. Tappa che ha permesso la scoperta di uno spaccato di tranquilla vita quotidiana, la visita alla medina Tunisi, inserita nel patrimonio dell’Unesco, ricca di caratteristici caffé e negozi, dove i tunisini amano passare il loro tempo libero e fare shopping.

L’educational è stato realizzato grazie alla collaborazione di Tunisair, che nel 2019 festeggerà il suo 70 anno di presenza in Italia. Oggi la compagnia opera da 7 scali italiani: Roma, Milano, Verona, Venezia, Bologna, Napoli e Palermo (in queste ultime due città tramite la filiale Tunisair Express), offrendo una quarantina di voli settimanali su Tunisi nel corso dell’anno e Djerba e Monastir in estate.
Oltre all’offerta sulla Tunisia, Tunisair si sta sempre più orientando verso l’utilizzo dell’aeroporto di Tunisi come un hub ideale per collegare l’Europa con l’Africa occidentale, ed è per questo motivo che il nostro network africano sarà sempre più sviluppato per i prossimi anni dove è prevista l’apertura di almeno due nuove rotte africane all’anno.

News Correlate