domenica, 7 Marzo 2021

Marriot deve chiudere alberghi a Cuba entro fine agosto

Marriott International dovrà sospendere le sue attività alberghiere a Cuba entro il 31 agosto dato che il governo degli Stati Uniti non le ha rinnovato la necessaria licenza che la esentava dalle sanzioni.

Marriott International è l’unico operatore turistico statunitense presente nell’isola in base ad una licenza del 2016 ottenuta durante la presidenza di Barack Obama che aveva ristabilito le relazioni diplomatiche con Cuba interrotte dal 1961. L’autorizzazione era stata rinnovata una volta anche da Trump, ma di recente la Casa Bianca ha deciso un netto irrigidimento dell’embargo, in vigore da 60 anni, sia nei confronti di Cuba, sia del Venezuela. La revoca della licenza non riguarda solo il Four Points Sheraton, ma tutte le iniziative alberghiere della compagnia, comprese quelle in avanzato stato di realizzazione.

News Correlate