giovedì, 25 Aprile 2024

A Tenerife si terrà la Convention Fiavet – Confcommercio 2022 insieme a Turespaña

Si terrà a Tenerife, dal 25 al 30 di ottobre, la Convention Annuale di Fiavet-Confcommercio organizzata in collaborazione con l’Ente spagnolo del turismo (turespaña) e Turismo di Tenerife. Al centro di dell’incontro le prospettive del 2023 e gli scambi turistici tra Spagna e Italia. La scelta di Tenerife vuole porre l’attenzione  sulla destinazione Spagna e sull’isola delle Canarie. La Convention sarà un importante momento di incontro e scambio e  con importanti interlocutori del mondo del turismo italiano e internazionale.
Tema centrale sarà, dunque, la ripartenza che pone le imprese e le destinazioni di fronte alle sfide dell’internazionalizzazione, l’innovazione, il dialogo e la transizione verso la sostenibilità economica e ambientale.
“Fiavet-Confcommercio guarda al futuro nel quadro dei tanti cambiamenti che contraddistinguono il nostro tempo – afferma Ivana Jelinic, presidente di Fiavet-Confcommercio – in un contesto mutevole, con il bisogno di continui stimoli a un mercato che si fa sempre più competitivo, il dialogo e la collaborazione con gli Enti del turismo, come quello spagnolo che ci ospita, rappresenta per la nostra Federazione un passo in avanti, una voglia di ripartire dalle imprese, con progetti importanti per la nuova complessa economia e la forza di una storia radicata nel territorio, come la nostra,  che non ha eguali nel nostro Paese, e non smette di essere, ancora una volta, all’avanguardia”.
Afferma Gonzalo Ceballos direttore Ufficio spagnolo del turismo a Roma:  “Per L’Ente spagnolo del turismo essere membro di Fiavet-Confcommercio  ha come obiettivo principale quello di sfruttare tutti gli strumenti disponibili nell’ambito dell’informazione e della formazione, affinché si possa mantenere un rapporto, il più stretto possibile, con il comparto turistico. Entrare a far parte della Federazione Italiana Associazioni Imprese Viaggi e Turismo è stato un elemento essenziale della strategia spagnola per sostenere il comparto turistico outgoing. L’organizzazione di questa Convention Fiavet a Tenerife è l’ennesimo segnale dell’Ente spagnolo del turismo atto a sottolineare l’importanza del settore outgoing. La preziosa collaborazione avviatasi con Fiavet-Confcommercio già nel 2021, grazie alla disponibilità del suo presidente, Ivana Jelinic, ha consentito anche  l’organizzazione nel 2022 di questo evento in Spagna, che si presenta come una grande opportunità, per gli associati, di scoprire una destinazione affascinante e con una vasta e varia offerta di qualità”.
“Questa iniziativa rappresenta anche un’opportunità per il settore turistico di Tenerife, che incontrerà nella giornata di workshop le agenzie italiane invitate, con l’obiettivo di stringere rapporti commerciali e stimolare le vendite di una destinazione come Tenerife che, nonostante sia già una delle destinazioni preferite dal viaggiatore italiano, ha ancora tanto da offrire e da scoprire. Infine, la Convention Fiavet-Confcommercio si profila anche come un evento di dibattito, discussione e analisi tra i rappresentanti del settore turistico dei nostri Paesi. Un’esperienza di scambio a tutti i livelli: culturale, commerciale e  turistico,  con lo scopo di creare nuove sinergie, rafforzare i legami e portare nuove opportunità di business sia in Italia che in Spagna”.
Il ceo di Tenerife Tourism, David Pérez, considera un’opportunità la scelta di Tenerife per la Convention Fiavet-Confcommercio 2022. “Questo evento ci consentirà di avere un contatto diretto con agenti di viaggio di grande rilievo con un elevato volume di vendite nel mercato italiano, che avranno anche l’opportunità di conoscere in prima persona la nostra destinazione in tutta la sua diversità”. Assicura, infatti, che “dopo la celebrazione di un congresso di settore nell’isola, il mercato incoming del Paese di provenienza cresce”.  “Un incremento che sarebbe in linea con l’andamento attuale che vede l’aumento di oltre l’11%  delle presenze  dei viaggiatori italiani sull’isola nei primi mesi dell’anno, rispetto allo stesso periodo prima della pandemia, anche con le proiezioni delle compagnie aeree, che quest’inverno hanno programmato più posti dall’Italia rispetto alla stagione 2019 -2020”. ”In quest’ottica -aggiunge Pérez – sarà molto importante l’impressione che gli agenti di viaggio conserveranno  delle esperienze che vivranno sulla nostra isola, una delle destinazioni con più diversità della Spagna, in cui cultura, patrimonio, gastronomia, architettura, natura, turismo attivo e la nostra Riserva Starlight si possono godere durante tutto l’anno grazie ad uno dei migliori climi del mondo”.

 

News Correlate