sabato, 8 Maggio 2021

Cultura elemento indispensabile per lo sviluppo

Lo ha detto Ornaghi a New York durante rassegna dedicata a Pasolini

“L'importanza della cultura non solo come patrimonio ereditato e da conservare, ma anche come elemento indispensabile per lo sviluppo e la cooperazione tra i popoli”. Lo ha affermato Lorenzo Ornaghi, ministro dei beni culturali, in occasione della rassegna dedicata a Pier Paolo Pasolini organizzata a New York per il lancio dell'Anno della Cultura Italiana negli Usa.
Durante la conferenza stampa alla sede del Consolato Generale d'Italia a New York, Ornaghi ha affermato come, nonostante le difficoltà, si tratta si un tema che “è sempre stato presente nell'agenda del governo Monti. Spesso alcune misure sono passate un po' in sordina tra le tante decisioni importanti che il governo ha dovuto prendere”, ha aggiunto, precisando che bisogna continuare a sottolineare come con uno sforzo non indifferente il Cipe abbia stanziato 70 milioni di euro per i beni culturali. 

“Le risorse pubbliche destinate all'Anno della Cultura sono modeste rispetto ai risultati che vogliamo ottenere – ha spiegato il console Natalia Quintavalle – e per questo cerchiamo di sollecitare anche il sostegno del settore privato”.

News Correlate