Franceschini: 50 mln euro per far ripartire i musei non statali

In arrivo 50 milioni di euro a sostegno dei musei e dei luoghi della cultura non statali. Tali risorse provengono dal fondo emergenza imprese culturali, istituito con il decreto “Rilancio” varato dal Governo lo scorso 19 marzo, che destina 210 milioni di euro al sostegno del mondo del libro, dei musei non statali e dei grandi eventi, fiere, mostre, congressi e spettacoli annullati a causa dell’emergenza Covid.

“Nel pieno rispetto dell’articolo 9 della Costituzione – spiega il ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini – lo Stato interviene in aiuto delle tante realtà culturali diffuse sul territorio che, insieme ai musei del Mibact, costituiscono il sistema museale nazionale, custode del patrimonio culturale italiano e potente attrattore di turismo di qualità. Si tratta di realtà culturali che stanno vivendo un momento molto difficile e devono trovare il massimo sostegno da parte delle istituzioni”.

Le risorse saranno destinate ai musei civici, ai musei diocesani e agli altri musei e luoghi della cultura non statali pubblici o con personalità giuridica che faranno domanda secondo le scadenze e nelle modalità che verranno pubblicate sul sito della Direzione generale musei. Tali risorse verranno ripartite tra i soggetti richiedenti in misura proporzionale ai minori introiti derivanti dalla vendita di biglietti nel periodo che va dal 1 marzo al 31 maggio 2020 rispetto all’analogo periodo del 2019.

News Correlate