domenica, 20 Giugno 2021

Governo Gentiloni, confermati i 3 sottosegretari al Mibact

Dorina Bianchi, Ilaria Borletti Buitoni e Antimo Cesaro sono stati confermati sottosegretari del ministero Beni e attività culturali e turismo anche nel governo Gentiloni.

“Rendere sempre più concreto, agile e aperto il percorso istituzionale volto allo sviluppo dell’industria del turismo in Italia, un settore che vale 171 miliardi di euro per la nostra economia. E’ questo l’obiettivo del Governo e del Mibact da realizzare in questa fase finale della legislatura”, ha detto Dorina Bianchi, subito dopo essere stata riconfermata nel suo ruolo di sottosegretario che poi ha aggiunto: “Il turismo ha mostrato, in questi anni di crisi economica, grandi doti di resilienza: ha fronteggiato in maniera positiva eventi traumatici e riorganizzando la propria offerta. I dati della Banca d’Italia registrano, nel periodo gennaio-settembre 2016, un avanzo di 12.289 milioni di euro, in aumento rispetto agli 11.632 milioni negli stessi mesi dell’anno precedente. Le spese dei viaggiatori stranieri in Italia nei primi nove mesi dell’anno sono aumentate del 3,7% a 29.868 milioni di euro e per i mesi successivi le stime sono altrettanto positive. Ora si tratta di accelerare questa fase di crescita – ha concluso – facendo leva sul Piano strategico del turismo, per il quale si attende il via libera di Camera e Senato e il provvedimento di adozione, e sui tanti appuntamenti che porteranno, nel corso del 2017, l’Italia e il suo turismo alla ribalta internazionale grazie anche alla presidenza del G7”.

Apprezzamento per la conferma del sottosegretario Dorina Bianchi al Mibact con la delega al turismo è stato espresso dal presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca. “Ora più che mai le imprese hanno bisogno di certezze e continuità – ha detto Bocca – e confidiamo che la conferma del sottosegretario Bianchi agevoli l’iter di alcuni dossier caldi, sui temi quali la liberalizzazione dei servizi ancillari, la riqualificazione delle strutture ricettive, il contrasto all’abusivismo, l’abolizione dell’obbligo di parity rate, la classificazione degli alberghi, la gestione della sicurezza”.

Valutazione positiva è stata manifestata anche da Fiorello Primi, presidente de I Borghi più Belli d’Italia. “Durante il 2016 c’è stato un lavoro molto intenso per la valorizzazione e la promozione dei piccoli centri di eccellenza nel campo del turismo e delle attività ad esso correlate. Grazie alla sensibilità di Bianchi abbiamo avuto la possibilità, insieme ad Enit, di promuovere in Italia e nel mondo il turismo nei Borghi nel quale la nostra associazione riveste una sicura posizione di preminenza. Nel prossimo futuro questa collaborazione troverà sicuramente nuovo interesse e nuovi stimoli grazie all’intuizione avuta dal ministro Dario Franceschini di dichiarare il 2017 come l’anno del turismo nei Borghi. Purtroppo il terremoto nell’Italia centrale, oltre che procurare gravissimi danni ai luoghi direttamente colpiti, sta causando, senza alcuna giustificazione, seri danni all’ economia turistica e non solo, anche in aree che non sono state minimante coinvolte dall’ evento sismico. Anche su questo fronte siamo sicuri che il sottosegretario Dorina Bianchi metterà a disposizione la propria capacità operativa per aiutare le zone interessate a superare questo momento così difficile”.

News Correlate