martedì, 20 Ottobre 2020

Mibact, in 56 ai colloqui per diventare direttori di 10 musei autonomi

Si stringe il cerchio sui candidati a direttore degli ultimi 10 musei statali resi autonomi dalla riforma Franceschini. Delle oltre 400 candidature pervenute al ministero dei Beni Culturali e Turismo, sono 56 – secondo l’ANSA – quelle ammesse ai colloqui: 26 donne e 30 uomini, 6 stranieri (tutti europei) che rappresentano il 10% del totale (la stessa percentuale delle candidature complessivamente arrivate dall’estero). Circa la metà dei candidati che potranno sostenere i colloqui per la direzione dei 10 nuovi supermusei sono esperti interni del Mibact. I colloqui si terranno tra il 18 e il 21 gennaio; i lavori della commissione esaminatrice, che è presieduta da Paolo Baratta e composta da Lorenzo Casini, Claudia Ferrazzi, Keith Christiansen e Michel Gras, termineranno a febbraio.

I musei che attendono i nuovi manager sono Ostia Antica, il Castello di Miramare di Trieste, Villa Giulia a Roma, il complesso della Pilotta di Parma, gli Scavi di Ercolano, il nuovo Parco dei Campi Flegrei e quello dell’Appia Antica, Villa di Adriano e Villa d’Este a Tivoli, il Museo Nazionale Romano e il Museo della Civiltà di Roma.

 

News Correlate