mercoledì, 18 Maggio 2022

Non solo stranieri, anche gli italiani scelgono il camping al lago di Garda

I ponti di primavera sono stati un ottimo banco di prova della ripresa turistica nel nostro paese. I dati di arrivi e presenze si sono rivelati estremamente positivi in tutta Italia, dalle città d’arte ai parchi tematici, passando per le destinazioni più amate al mare, in montagna o al lago. Il Garda è stato riscoperto anche dagli italiani, che negli ultimi due anni hanno favorito il turismo di prossimità, mostrando particolare interesse per quello all’aria aperta.
Le diciannove strutture di LagodiGardaCamping, 29.000 posti letto sulle sponde lombarde e venete del più vasto specchio d’acqua dolce italiano, hanno riaperto proprio in occasione della Pasqua. Protagonisti i turisti tedeschi, con il 70% delle presenze e le permanenze più lunghe, con una media di 7,1 giorni; seguono gli italiani, al 20%, che sono rimasti in media per 3,5 giorni, gli svizzeri e gli austriaci, entrambi al 4%, con medie rispettivamente di 6 e 5,3 giorni. Pochi ma affezionati gli olandesi, con soggiorni medi di 10,1 giorni.
“La stagione è partita davvero molto bene, e oltre al ritorno dei visitatori dai paesi di lingua tedesca e da quelli del nord Europa abbiamo avuto una conferma importante: sempre più italiani scelgono il turismo open air, e il loro interesse per il Garda è in crescita. Per molti è stata una rivelazione tardiva ma positiva, scaturita dalla pandemia, che ha impedito i viaggi all’estero e ha favorito le destinazioni di prossimità. Il trend però rimane costante anche quest’anno. Ne siamo molto felici”, ha detto Elena Oppizzi, coordinatrice di LagodiGardaCamping.
Le prenotazioni per il 2022 registrano una media del +22% sul 2019: le tipologie di alloggio più richieste sono le piazzole (+36%), seguite dai glamping, una tendenza recente, che prevede maggiori comodità e servizi (+23%), dalle villette (+16%) e dai maxicaravan (+4%). Si torna quindi ai numeri pre-covid, con ottime potenzialità anche per la bassa stagione. Il mese di giugno infatti quest’anno comprende importanti feste straniere, come la Pentecoste, quindi si attende affluenza intensa.
Per far fronte alle nuove sfide, le strutture di LagodiGardaCamping si sono concentrate nell’accrescere i comfort e gli spazi comuni – tra cui bar e ristoranti rinnovati, costruzione di nuove aree e punti ristoro, rinnovo e creazione di aree gioco per i più piccoli e molto altro – e quelli privati, sia riqualificando piazzole per offrire più spazio e servizi esclusivi, come bagni privati, tavoli, sedie e alcune soluzioni anche con idromassaggio, sia puntando sempre più ad alloggi “extra lusso”, con vasca idromassaggio ad uso esclusivo, oltre a una dotazione completa delle sistemazioni come tv satellitare, microonde, lavastoviglie, piani a induzione.
Le famiglie potranno contare su alcune nuove aree gioco e MiniClub, che renderanno l’esperienza dei più piccoli più felice e appagante.
Sempre maggiore anche l’impegno per la connettività nei villaggi e nelle zone camping, con fibra ottica e copertura wi-fi veloce, che garantiscono la possibilità di smart working dal campeggio.
Il tutto non perde di vista l’ambiente: insieme ai noleggi e ai punti di ricarica per e-bike e vetture elettriche, i campeggi hanno implementato numerose soluzioni sostenibili, dai punti di ristoro plastic free all’alimentazione da impianti fotovoltaici.
Saranno disponibili, inoltre, soluzioni sempre più appropriate per chi viaggia con animali domestici, con alloggi e servizi specifici e aree gioco dedicate.  www.lagodigardacamping.com

News Correlate