sabato, 5 Dicembre 2020

easyJet: serve sostegno immediato, vogliamo tutelare 710 mila posti

“Le restrizioni di volo e l’inevitabile crollo della domanda stanno mettendo a rischio un comparto che in Italia rappresenta oltre 710.000 posti di lavoro e contribuisce per 46 miliardi di euro all’economia italiana”. Lo afferma il country manager di easyJet Italia, Lorenzo Lagorio, sottolineando che “in questo contesto è vitale, nonché impellente, un supporto decisivo per il trasporto aereo da parte delle Istituzioni che auspichiamo possano mettere in atto misure in grado non solo di mitigare l’impatto del coronavirus sul comparto, ma soprattutto predisporre le basi per la ripartenza di tutta l’industria che, oltre a rappresentare il 2,7% del Pil nazionale, riveste un ruolo di servizio cruciale per milioni di persone”.

“Traffico aereo – aggiunge Lagorio – e sviluppo economico sono due facce della stessa medaglia: una ripresa del trasporto aereo in Italia avrà un effetto traino sul turismo e sul Sistema Paese” e “come compagnia aerea siamo concentrati sulla salvaguardia dei posti di lavoro dei nostri dipendenti sul lungo periodo e a garantire che easyJet si trovi nelle condizioni di tornare a operare il più velocemente possibile non appena l’emergenza sanitaria sarà finita”, conclude Lagorio.

News Correlate