venerdì, 22 Gennaio 2021

Alitalia, Calenda: non so di alcuna ‘soluzione italiana’

“Sul fronte Alitalia non si rinuncia a nulla, sono i potenziali acquirenti ad aver rallentato per la situazione politica, come spiegato più volte pubblicamente. Il prestito statale è sostanzialmente intatto e i commissari hanno ben gestito e non so di nessuna soluzione italiana”: è quanto scrive il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda.

Secondo un articolo pubblicato dal Messaggero, la vendita della compagnia aerea slitterà in autunno, con un decreto ad hoc, in arrivo e si fa strada ‘l’ipotesi italiana’, una terza opzione targata Italia. In particolare, secondo il quotidiano, è ormai sicuro che il termine del 30 aprile verrà prorogato: si dovrebbe andare a dopo l’estate. A breve, scrive, sarà emanato il decreto dal Consiglio dei ministri e lo slittamento della scadenza di qualche mese potrebbe essere utilizzato proprio “per coinvolgere nella gara un nuovo partner tricolore, da agganciare a uno degli attuali pretendenti a cui affiancare, quale partner finanziario, Cdp”.

News Correlate