Alitalia, oggi cda tra dimissioni Colaninno e valutazione piano industriale

Roberto Colaninno si è dimesso dal cda di Alitalia. Secondo quanto si apprende, la decisione del patron di Immsi, che è anche presidente onorario della compagnia ed è stato uno dei protagonisti della cordata italiana per la rinascita di Alitalia nel 2008, è stata annunciata nei giorni scorsi con una lettera ai vertici della compagnia e sarà ufficializzata nella riunione del consiglio di amministrazione in programma oggi. Alla base della decisione, sempre secondo quanto si apprende, nessun contrasto ma l’intento dell’imprenditore di “curare le proprie aziende”.

E sempre nel corso del cda di oggi si saprà a che punto è l’atteso piano industriale di Alitalia. Il consiglio di amministrazione, che poco più di tre settimane fa ha formalizzato la nomina dei consulenti esterni Roland Berger e Kpmg, farà il punto sulla valutazione che gli advisor stanno facendo sulle 158 pagine di piano preparate dall’ad Cramer Ball.

Il lavoro degli advisor, tuttavia, secondo quanto si apprende, non è ancora concluso e quando sarà pronta la valutazione, il piano dovrà essere condiviso dai soci e solo a quel punto l’azienda potrà torneare dal Governo.    

Nell’attesa saranno i sindacati, che nei giorni scorsi hanno interrotto le trattative con Alitalia per il rinnovo del contratto e hanno anche inviato formale diffida all’azienda, ad incontrare il Governo. Lunedì 20 febbraio è infatti in programma al ministero dei Trasporti una riunione con i ministri Calenda, Delrio e Poletti. 

News Correlate