martedì, 29 Settembre 2020

Più tempo a pretendenti Alitalia, slitta al 16 ottobre termine offerte

Due settimane in più per le offerte vincolanti per Alitalia. Lo hanno deciso i commissari straordinari dell’ex compagnia di bandiera per permettere ai pretendenti un esame più approfondito delle carte. Il termine del 2 ottobre fissato nel bando pubblicato a fine luglio è stato spostato al 16 ottobre. Nessuna variazione invece per la successiva eventuale fase di negoziazione e miglioramento delle offerte vincolanti, che resta fissata al 5 novembre.

La decisione dei commissari Luigi Gubitosi, Enrico Laghi e Stefano Paleari, annunciata con poche righe di comunicato, è finalizzata a “consentire ai soggetti che hanno manifestato interesse un più approfondito esame della documentazione inserita in data room”. Una spiegazione che sembrerebbe indicare la presenza di qualche soggetto con un interesse vero per l’ex compagnia di bandiera.

Al momento l’unica compagnia ad aver annunciato un’offerta (per il lungo raggio) è Ryanair, che però in questi giorni è alle prese con il caos cancellazioni, che ora potrebbe pesare anche nella partita Alitalia: i ministri dei trasporti e dello sviluppo Graziano Delrio e Carlo Calenda hanno infatti detto chiaramente che nella valutazione dell’offerta di Ryanair quello delle condizioni di lavoro nella low cost irlandese è “un nodo da cui il Governo non potrà prescindere”.

In corsa per Alitalia (che è in vendita intera oppure in asset separati, aviation e handling), secondo indiscrezioni, ci sarebbero anche big del calibro di Lufthansa (che però è impegnata anche con l’offerta per Air Berlin, il cui futuro verrà reso noto il 25 settembre), Etihad, Delta ed EasiJet, in campo fin dalla prima fase delle offerte non vincolanti.

News Correlate