Bangkok Airways: i passeggeri provenienti dall’Europa sono il 25%

Bangkok Airways Public Company Limited annuncia i risultati operativi per il I trimestre del 2019, che ha raggiunto un fatturato totale di 7.789,9 milioni di baht. L’utile netto è stato segnalato a 510,8 milioni di baht.

“Il numero totale di passeggeri nel I trimestre del 2019 era di 1,73 milioni e la percentuale è 74,6%, di cui passeggeri provenienti dall’ Europa sono 25%, dalla Thailandia il 23,0 e dal resto dell’Asia, il 20% – ha detto Puttipong Prasarttong-Osoth, presidente della Public Company Limited di Bangkok Airways – A febbraio, l’autorità per l’aviazione civile della Thailandia ha approvato il rinnovo della licenza di operatore aeroportuale della compagnia (AOL). La licenza è valida per 10 anni. Nel marzo 2019, Bangkok Air Aviation Training Center Company Limited (BATC), una sussidiaria della Bangkok Airways Public Company Limited, ha firmato un accordo di partnership con International Air Transport Association (IATA) sull’istituzione di IATA Regional Training Partner a Bangkok. Oltre a ciò, la società si è unita a BTS Group Holding Public Company Limited e Sino-Thai Engineering & Construction Public Company Limited e ha presentato la proposta sotto il nome di ‘BBS Joint Venture’ per l’offerta dell’aeroporto internazionale U-Tapao ed Eastern Aviation City Development project alla Royal Thai Navy, che è sotto la partnership pubblica privata”.
Nel I trimestre del 2019, Bangkok Airways ha lanciato nuovi servizi di volo non-stop tra Bangkok-Cam Ranh (Vietnam) con 4 voli settimanali e Chiang Mai-Krabi (sola andata) con 3 voli settimanali. Inoltre, la compagnia aerea ha aumentato la sua frequenza di volo su varie rotte come Bangkok-Danang (Vietnam) da 7 voli a 14 voli settimanali, Bangkok-Mandalay (Myanmar) da 11 voli a 14 voli settimanali.

News Correlate