domenica, 24 Ottobre 2021

Chiuso tavolo Alitalia al Mit, ora inizia confronto politico    

Con l’incontro di venerdì scorso al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti tra il governo e i commissari straordinari di Alitalia, si è concluso il tavolo ricognitivo sulla compagnia. Il prossimo passo sarà un confronto politico e successivamente si assumeranno le decisioni necessarie ai prossimi passi. Nell”incontro i commissari hanno fornito ulteriore documentazione a corredo della precedente, utile a tracciare il quadro della situazione.

Il tavolo si è riunito dopo quello dello scorso 11 luglio, istituito per valutare tutte le opportune iniziative in vista anche della scadenza del prestito-ponte dello Stato e delle conseguenti decisioni da assumere per il futuro di Alitalia. Alla riunione, convocata dal sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti, Armando Siri, con i colleghi del ministero dello Sviluppo, Michele Geraci e Andrea Cioffi, hanno partecipato i commissari Luigi Gubitosi, Stefano Paleari ed Enrico Laghi, oltre ai capi di gabinetto dei ministeri coinvolti.

“L’incontro è stato utile, abbiamo continuato ad acquisire informazioni dai commissari, che ci hanno iniziato a portare alcuni dati che poi consegneranno al Parlamento ad agosto”, ha commentato Cioffi, precisando che ora i commissari dovranno mandare “una serie di dati nella prossima settimana, dopodiché ci saranno le analisi e presumibilmente ci rivedremo a fine agosto”. “Siamo ancora nella fase di acquisizione dei dati, prodromica alla decisione sul futuro della compagnia” ha spiegato il sottosegretario, sottolineando che “qualsiasi decisione debba prendere la politica, si basa sulla perfetta conoscenza dello stato della compagnia”. “Dai dati che ci hanno fatto vedere, il prestito è ancora in gran parte nella disponibilità dei commissari”, ha concluso Cioffi, puntualizzando che “non ci sono problemi che si evidenziano allo stato” per l’operatività dei voli: “Possiamo rassicurare tutti quelli che hanno comprato biglietti”.

News Correlate