domenica, 27 Settembre 2020

easy Jet pronta ad aprire altre basi in Italia

easyJet continuerà ad aumentare la presenza e a crescere in Italia, anche dopo l’apertura prevista a febbraio 2016 di una nuova base a Venezia. Lo ha annunciato Frances Ouseley, direttore per l’Italia della compagnia inglese, sottolineando che “l’Italia è uno dei nostri mercati principali, valutiamo costantemente nuove opportunità”.

Ma la manager non ha voluto anticipare quali sono le città ‘candidate’ (“è prematuro”, ha detto). “Abbiamo più opportunità che aeroplani – ha chiarito comunque -. Tutti gli anni al nostro interno mettiamo all’asta quelle che sono le migliori opportunità in Europa e cerchiamo poi di crescere e di valutare quelle migliori per il nostro piano di crescita che si attesta comunque su un 7% annuo”.

La low cost ha appena implementato il piano di crescita già previsto con 36 nuovi aeromobili attesi tra il 2018 e il 2021, che porteranno la compagnia a raggiungere una flotta di 346 aerei nell’arco dei prossimi 5 anni.

Per quel che riguarda l’andamento delle prenotazioni dopo gli attentati di Parigi di venerdì scorso, la low cost ha registrato un “breve rallentamento verso la Francia un po’ da tutta l’Europa”. “E’ normale che sia così. In genere questi fenomeni vengono riassorbiti. Sta ai governi rassicurare sulla sicurezza degli aeroporti. Per il resto è troppo presto per esprimere altri tipi di conclusioni”, ha concluso Frances Ouseley.    

News Correlate