Neos rafforza presenza sulla Cina con voli da Malpensa

Neos ha deciso di farsi promotrice del processo di avvicinamento fra Italia e Cina e da maggio attiverà una serie di voli diretti per unire 4 città cinesi, Tientsin, Shenyang, Jinan e Nanchino, all’aeroporto di Milano Malpensa. L’operazione di Neos riprende l’eredità dell’esperimento dello scorso anno che ha unito con dei collegamenti diretti le città cinesi Tientsin, Shenyang e Zhengzhou a Roma. L’iniziativa non solo ha permesso di portare in poco più di 3 mesi (da luglio a ottobre) 10 mila turisti cinesi in Italia, ma ha anche visto la compagnia aerea del Gruppo Alpitour diventare la prima ad operare un charter diretto dalla Cina all’Europa con ottimi risultati di riempimento. Il successo dell’esperimento ha portato Neos a riproporre il programma per il 2017, convogliando l’azione unicamente sull’aeroporto di Milano Malpensa e intensificando i voli, per un totale di 4 frequenze a settimana. Obiettivo per quest’anno è consolidare la collaborazione fra i due paesi, sviluppando nuove sinergie che permettano di raddoppiare i passeggeri del 2016.

“Siamo orgogliosi dei risultati ottenuti lo scorso anno – dice Carlo Stradiotti, ad di Neos – soprattutto perché rappresentano per noi un punto di partenza per migliorare ulteriormente. Siamo fieri di aver intrapreso questa sfida internazionale – continua – la Cina è un mercato in forte espansione e con un interesse enorme verso l’Italia: non vogliamo più soltanto accompagnare i nostri clienti all’estero, vogliamo far crescere il nostro Paese”.

“SEA ha compreso con anticipo che i turisti cinesi sarebbero cresciuti a ritmi vertiginosi nel corso degli ultimi anni ed è per questo che l’aeroporto di Malpensa si è prontamente attrezzato per essere all’altezza di questo trend e trasformarlo in una importante opportunità di business – dice Giulio De Metrio, Chief Operating Officer di SEA – E così Malpensa è già dal 2012 ‘Chinese Friendly Airport’, grazie a servizi commerciali ed operativi innovativi che sono stati riconosciuti nel 2016 con la certificazione QSC Program (Quality Service Certification), lanciato ed autorizzato nel 2013 dal China National Tourism Administration. Con l’annuncio oggi di questi 4 nuovi collegamenti operati da Neos per la Cina, si conferma il trend positivo di Malpensa, iniziato già lo scorso anno, con una crescita a doppia cifra nei primi due mesi del 2017 (gennaio +15,6%, febbraio +11,8) pari a più del doppio della crescita media del traffico nazionale”.

“I voli collegheranno quattro fra le più importanti città cinesi e Milano – afferma Wang Chunfeng, Vicepresidente Gruppo Utour – che diventerà così il punto chiave per i turisti cinesi, provenienti dalla Cina orientale e settentrionale, che potranno visitare l’Italia, ma anche la Francia, la Germania, l’Austria e molte altre mete dell’Europa orientale, ricche di prodotti turistici e servizi di alta qualità. La collaborazione con NEOS è molto importante per il nostro Gruppo – continua – tanto che la prossima settimana anche a Nanchino e Tianjin verranno organizzati degli incontri con la stampa cinese, per presentare la partnership e promuovere i voli diretti”.

www.neosair.it

News Correlate