venerdì, 26 Febbraio 2021

Obbligo tampone negativo per l’ingresso negli Stati Uniti

Tutti i passeggeri di età superiore ai due anni che arrivano negli Stati Uniti da una destinazione internazionale devono poter esibire un test Covid negativo effettuato entro le 72 ore dalla partenza. Chi transita nel Paese deve imbarcarsi per il proprio volo in coincidenza entro le 24 ore dall’arrivo. Tutti i passeggeri sono inoltre tenuti a firmare un attestato che certifica l’avvenuta notifica di test negativo prima della partenza.

A seguito del nuovo ordine promulgato dai Centri per il Controllo e la Prevenzione delle malattie (CDC), Delta ha sviluppato per i propri passeggeri un nuovo strumento di ricerca online su delta.com per localizzare facilmente i centri dove poter effettuare un test Covid, attraverso tutto il network internazionale della compagnia.

Continuiamo ad impegnarci per trovare nuove soluzioni per i nostri passeggeri e abbiamo sviluppato un nuovo strumento online che facilita il reperimento dei centri certificati dove effettuare i test prima di imbarcarsi per gli Stati Uniti”, ha detto Perry Cantarutti, S.V.P. – Alliances & International di Delta.

I passeggeri possono servirsi di qualsiasi laboratorio che fornisca uno dei seguenti test: test molecolare, test di amplificazione degli acidi nucleici (NAAT), test RT-PCR, test LAMP o test antigenico. I test sierologici rapidi non sono accettati.

Chiunque non fornisca un risultato negativo o non soddisfi i criteri di esenzione specifici (come la recente guarigione da COVID-19 certificata da una lettera di un operatore sanitario o un funzionario della sanità pubblica che dichiara che la persona è autorizzata a viaggiare) non potrà imbarcarsi.

Le limitazioni all’ingresso negli Stati Uniti sono tuttora in vigore e devono essere verificate prima di iniziare a viaggiare.  Per una panoramica su tutte le misure Delta CareStandard, cliccare qui.

News Correlate