martedì, 22 Giugno 2021

Riaprono frontiere extra-Schengen, 200 voli all’aeroporto di Fiumicino

In concomitanza con la progressiva riapertura delle frontiere internazionali extra-Schengen, all’aeroporto di Fiumicino da oggi aumentano, rispetto al periodo precedente, i voli complessivi, tra arrivi e partenze. Circa 200, per un volume complessivo stimato di circa 20 mila passeggeri. In totale, sempre oggi, una ventina i collegamenti in partenza extra-Schengen ed altrettanti in arrivo.

L’Italia ha scelto la linea della massima prudenza, mantenendo in vigore l’isolamento fiduciario e la sorveglianza sanitaria per tutti i cittadini provenienti dai Paesi extra-Schengen. La misura si applica anche ai cittadini dei 14 Paesi individuati dall’Ue nella ‘lista verde’, da e per i quali ci si può muovere liberamente da oggi. E da questa mattina, sempre allo scalo romano, è tornata operativa l’area di imbarco E, chiusa lo scorso 27 marzo a causa delle molteplici cancellazioni di voli da e per l’Italia per effetto dell’emergenza Covid-19.

Questa decisione “conferma il forte impegno di AdR ad accompagnare la ripresa del traffico aereo, mettendo nuovamente a disposizione dei passeggeri un’infrastruttura all’avanguardia che, grazie ad un’elevata qualità dei servizi offerti ed al maggiore comfort, ha contribuito in modo decisivo al riconoscimento di Fiumicino quale miglior aeroporto in Europa negli ultimi tre anni”, è sottolineato. Ed il progressivo ritorno verso la normalità è testimoniato, proprio nell’area di imbarco E. Aumenta anche l’offerta dei voli delle compagnie dallo scalo romano: Alitalia, a luglio, collegherà l’hub di Roma Fiumicino con oltre 840 voli settimanali e 35 destinazioni domestiche ed internazionali. La Ryanair, allo scalo romano, ha in programma in giornata una decina di voli in partenza.

News Correlate