sabato, 19 Settembre 2020

Ryanair, il 25 luglio sciopero in Italia di piloti e assistenti di volo

Estate ‘calda’ per Ryanair che si appresta ad affrontare il più grande scontro della sua storia con i sindacati. Il personale navigante della low cost sciopererà in Italia mercoledì 25 luglio per 24 ore mentre in Belgio, Spagna e Portogallo la protesta si estenderà anche a giovedì 26 luglio “contro l’approccio della compagnia irlandese verso i propri lavoratori”, spiegano i sindacati di questi quattro Paesi. A quanto pare, la partecipazione dovrebbe essere massiccia con 4-5mila dipendenti che incroceranno le braccia coinvolgendo così circa 200 voli che resterebbero a terra.

I dipendenti chiedono che la low cost irlandese rispetti i diritti dei lavoratori di ciascun Paese in cui opera e riconosca i rappresentanti eletti da ciascuna organizzazione per trattare un accordo collettivo. Ma chiedono anche di non dover più pagare per l’uniforme e per cibo e acqua quando sono in servizio.

Nel frattempo la compagnia di Michael O’Leary dovrà fare i conti con uno sciopero di 24 ore proclamato anche in Irlanda per giovedì 12 luglio, giorno che coincide con l’inizio delle vacanze nell’Isola di Smeraldo e che quindi colpirà migliaia di viaggiatori in partenza da Dublino.

News Correlate