venerdì, 26 Febbraio 2021

Trimestre in rosso per Ryanair, perdita fino a 950 milioni

Ryanair ha chiuso il terzo trimestre dell’esercizio 2020/21 con una perdita di 306 milioni di euro, a fronte di un utile di 88 milioni nello stesso periodo del 2019, dopo che la pandemia di Covid 19 ha provocato, nel periodo, un crollo del traffico aereo del 78%.
La perdita attesa per l’esercizio è tra gli 850 e i 950 milioni e sconta un nuovo taglio alle stime di passeggeri per la restante parte dell’anno.
“Il Covid 19 continua a provocare grandi danni all’industria. Il traffico natalizio e di Capodanno è stato severamente impattato dai divieti di viaggio imposti da molti governi il 19 e 20 dicembre”, spiega Ryanir.

A questo punto il vettore attende che “gli ultimi lock-down e la richiesta di test Covid prima dello sbarco riducano significativamente la programmazione e il traffico a Pasqua e perciò la previsione di traffico per l’esercizio 2021 è stata ridotta ‘tra i 26 e i 30 milioni’ di passeggeri”, dalla precedente stima di ‘fino a 35 milioni’. Nel trimestre chiuso a dicembre i passeggeri sono scesi da 35,9 a 8,1 milioni, mentre i ricavi hanno registrato un tonfo dell’82% a circa 340 milioni.

News Correlate