sabato, 16 Gennaio 2021

Italcongressi: dopo Napoli incontro a inizio 2010

Interesse e partecipazione per la riunione del 18 e 19 settembre

Un progetto di sviluppo della Mostra d’Oltremare che prevede il recupero completo del quartiere fieristico sorto nel 1940 e l’integrazione dell’offerta con due complessi alberghieri a 3 e 4 stelle di grandi dimensioni. E’ quanto ha presentato il presidente della Mostra d’Oltremare Raffaele Cercola, nel corso della prima sessione del primo degli Incontri Italcongressi che ha visto riuniti a Napoli il 18 e 19 settembre presso la Mostra d’Oltremare un folto gruppo dei maggiori rappresentanti della
Meeting Industry Italiana. L’evento ha infatti costituito una preziosa occasione di aggiornamento e confronto su alcuni argomenti chiave. Ad esempio, la relazione di Maria Cristina Dalla Villa nella prima sessione ha evidenziato la necessità di promuovere e accreditare la destinazione congressuale nel suo complesso, poiché la reputazione della città influisce sulle scelte d’acquisto dei clienti mentre il Progetto Ambasciatori, presentato dal direttore del Convention Bureau di Rimini Stefania Agostini, ha destato vivo interesse per il coinvolgimento attivo degli opinion leader locali nella promozione della destinazione e per i concreti e significativi risultati ottenuti. Non è mancato il saluto di Antonio Colombo, direttore generale di Federturismo Confindustria – cui Italcongressi aderisce – che ha confermato il pieno sostegno di Federturismo a Italcongressi in un momento non favorevole per l’industria turistica non solo per i noti motivi congiunturali ma anche a causa di problemi strutturali, per carenze di governance, per un assetto istituzionale non coordinato ed evanescente, per la frammentazione delle politiche turistiche regionali.
La seconda giornata si è focalizzata sulle problematiche relative agli organizzatori di congressi e
convention, sulle difficoltà che il mercato impone e sulla necessità di individuare linee strategiche
su cui aggregare gli operatori per garantire sempre maggiore qualità e professionalità. L’incontro si è concluso con l’impegno dell’associazione a portare avanti un progetto a tutela degli organizzatori e dello sviluppo di pratiche comuni orientate alla qualità su cui creare maggiore aggregazione nel comparto. Il prossimo incontro si terrà nel primo trimestre del 2010. 

News Correlate