martedì, 27 Settembre 2022

Nuovi partner, rinnovato rapporto con Enit e fiere: Convention Bureau Italia pensa già a 2017

Il Convention Bureau Italia chiude l’anno positivamente a conferma della scelta di evolvere la rete di imprese in società consortile. Un’ulteriore dimostrazione in questo senso è data dal fatto che, dopo soli 4 mesi, sono già state superate le previsioni di ingresso di nuovi partner per il 2016.

I dati, presentati da Tobia Salvadori nel corso della consueta Assemblea dei Soci, sono stati ricavati grazie ad un nuovo sistema di reportistica messo a punto dal CBI.

Le attività di marketing e sviluppo presentate nel corso dell’assemblea passano in larga parte dalla comunicazione. Oltre al consueto update del portale, è stato sviluppato un nuovo tool di follow up immediato ai buyer incontrati alle fiere ed è stato presentato un contest per individuare una nuova campagna di comunicazione aperto a tutti i Preferred Partners del CBI.

Importanti novità anche sul fronte internazionale grazie al piano di comunicazione congiunta che il CBI ha messo a punto rivolto esclusivamente ai partner del network, rendendo possibili le opportunità di visibilità sulle principali testate internazionali, solitamente estremamente costose, riducendo l’investimento.

L’Assemblea ha rappresentato, infine, il punto di avvio per la pianificazione delle attività 2017: è già in fase di definizione il piano delle fiere e degli eventi del prossimo anno per il quale il CBI ha chiesto ai propri partner di esprimere le loro preferenze con l’obiettivo di presentare un piano attività il più vantaggioso e interessante possibile.

“Siamo molto soddisfatti della chiusura del 2015 e di questo inizio 2016 – ha detto la presidentessa del Convention Bureau Italia, Carlotta Ferrari -. L’aver tenuto la nostra Assemblea all’interno della sede Enit è un segnale importante del nostro rinnovato rapporto che sarà formalizzato al più presto rinforzando il protocollo d’intesa già firmato a marzo 2015, con l’obiettivo di dettagliare più approfonditamente le modalità di collaborazione che si concretizzeranno anche nella possibilità per il Convention Bureau Italia di avere il supporto delle sedi estere di Enit in occasione degli eventi internazionali organizzati”. 

News Correlate