mercoledì, 27 Gennaio 2021

AIG a rischio chiusura, ma il Governo ha già in tasca la norma salva ostelli gioventù

È ad un passo la positiva risoluzione della crisi che ha colpito l’Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù.  Il percorso intrapreso dal Consiglio dei Ministri nella seduta del 6 agosto 2019, durante il quale sono state introdotte disposizioni a tutela delle attività sociali e assistenziali svolte dall’AIG – spiega una nota dei dipendenti dell’Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù – dovrebbe trovare velocemente la luce in sede di conversione del Decreto Legge 101, sulle crisi aziendali.

Tutti i gruppi parlamentari del Senato, infatti, hanno presentato un emendamento per la salvaguardia del livello occupazionale di AIG e per evitare le pesanti ricadute per l’indotto a seguito della messa in vendita dell’ingente patrimonio immobiliare dell’Ente, nonché alla dismissione del suo importante “brand” nazionale ed internazionale.

Dopo quasi 75 anni di ininterrotta e preziosa attività l’AIG – Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù, rischia infatti la definitiva chiusura. La procedura in atto, in caso di mancata approvazione della norma, determinerebbe il licenziamento del personale diretto e indiretto, oltre 200 persone con relative famiglie. È atteso in queste ore il via libera da parte del Governo, parere che non dovrebbe riservare sorprese visto che solo un mese fa il Consiglio dei Ministri aveva già dato il via libera allo stesso provvedimento.

 

.

News Correlate