Londra contro annunci su Airbnb per ‘case di lusso rifugio da contagio’

Airbnb nell’occhio del ciclone nel Regno Unito. Il governo britannico ha duramente criticato, definendoli “pericolosi e irresponsabili”, gli annunci di proprietà pubblicizzati come luoghi ideali per sfuggire al contagio da coronavirus. Si tratta di case di lusso, addirittura cottage e castelli, immersi nella campagna. Sul sito della piattaforma vengono definiti, tra l’altro, “perfetti per isolarsi con la famiglia”, dai proprietari che li mettono a disposizione dei clienti. Tutto questo viola le chiare e perentorie indicazioni delle autorità che chiedono ai cittadini di restare nelle loro abitazioni di residenza al fine di contrastare la diffusione della pandemia. Come si legge sul sito della Bbc, viene invece permessa la prenotazione di queste proprietà “idilliache”.

Le norme in materia di coronavirus nel Regno prevedono come sola eccezione il fatto che le case di vacanza siano utilizzate come luogo per l’auto-isolamento da parte di chi lavora in settori chiave per il Paese. Per il governo britannico è dovuto intervenire il sottosegretario al Turismo, Nigel Huddleston precisando che le autorità stanno prendendo provvedimenti, come scrivere direttamente alle compagnie di questo settore per ricordare le loro responsabilità in un difficile momento. Non solo, chi non rispetta le regole rischia multe fino a 960 sterline.

News Correlate