Governo al lavoro su ipotesi Fondo per alberghi con cessione quote a tempo

 

Il governo sta pensando di istituire uno specifico fondo per il settore alberghiero, ritenuto uno di quelli che ha subito il maggior impatto a causa del virus e, dunque, tra i più “appetibili” per le mafie. L’ipotesi, che è sui tavoli del Mef, prevede l’istituzione di un fondo “da cui i titolari d’impresa alberghiera possano ottenere rapidamente liquidità a fronte della cessione della proprietà parziale, protempore e a valori catastali, con la previsione di poter procedere al rimborso del finanziamento ottenuto in un arco temporale agevolato”.

Del Fondo si parla nel primo Report realizzato dall’ “Organismo permanente di monitoraggio ed analisi sul rischio di infiltrazioni nell’economia da parte della criminalità organizzata di tipo mafioso”, la struttura interforze voluta dal capo della Polizia Franco Gabrielli e presieduta dal vice capo Vittorio Rizzi che ha l’obiettivo di prevenire ogni iniziativa di alterazione del mercato e di inquinamento del tessuto economico da parte della criminalità organizzata in questa fase di uscita dalla prima emergenza dovuta al Covid-19.

“Uno dei settori maggiormente impattati dalla crisi – si legge dunque nel Report – è il settore alberghiero, settore assolutamente appetibile perché se da un lato il settore nel lungo termine è destinato alla ripresa, dall’altro è destinato a vivere una fase abbastanza lunga di crisi profonda, che spesso va a toccare situazioni che avevano già una qualche difficoltà finanziaria”. Su questo ambito, dice ancora il documento, “in seno a tavoli istituiti presso il Mef, sono in corso lavori volti a verificare le condizioni per definire i possibili strumenti da mettere i campo”.

E uno di questi strumenti sarebbe, appunto, il Fondo. “Si sta formulando, al riguardo, la proposta dell’istituzione di uno specifico Fondo da cui i titolari d’impresa alberghiera possano ottenere rapidamente liquidità a fronte della cessione della proprietà parziale, protempore e a valori catastali, con la previsione di poter procedere al rimborso del finanziamentoottenuto in un arco temporale agevolato”.

News Correlate