lunedì, 30 Novembre 2020

Alitalia, piccoli azionisti contro Berlusconi

Contro l’archiviazione dell’inchiesta sul premier per il fallimento Alitalia. Udienza il 16 novembre

Il 16 novembre prossimo arriva la camera di consiglio per Silvio Berlusconi a seguito dell'opposizione all'archiviazione presentata dall'azionista Francesco Toto in conseguenza della richiesta di archiviazione della Procura di Roma per i reati di abuso di informazioni privilegiate e manipolazione di mercato sul caso Alitalia.
In quella data, infatti, verrà discussa l'opposizione alla richiesta di archiviazione e quindi l'eventuale sussistenza di reati a seguito dell'esposto denuncia presentato dall'avvocato Francesco Toto nell'interesse degli azionisti, obbligazionisti e dei creditori Alitalia. Il ricorso venne depositato presso la Procura della Repubblica di Lecce e riguardava l'operazione del passaggio di proprietà di Alitalia.
alitalNella denuncia si faceva un excursus storico di tutti i passaggi attraverso una corposa documentazione della stampa dell'epoca e dei documenti contabili di Alitalia. Secondo Toto, l'attuale premier Silvio Berlusconi, all'epoca candidato in pectore alla carica di presidente del consiglio, avrebbe di fatto stoppato la cessione di Alitalia ad Air France, che era stata pianificata dal governo Prodi e che "a detta della stragrande maggioranza degli economisti – si legge nella nota – avrebbe effettivamente salvato la compagnia di bandiera".

News Correlate