sabato, 18 Settembre 2021

Ancora tensioni in Thailandia, ma i turisti sono al sicuro

Continuano a svolgersi nel segno della civiltà e della pace le manifestazioni anti-governative in corso in Thailandia. L'obiettivo è convincere la Premier Yingluck Shinawatra a rassegnare le dimissioni. La vita a Bangkok e nel resto della Thailandia prosegue normalmente e tutte le strade, ad esclusione di quelle interessate dalle manifestazioni, sono aperte al traffico. Banche, distributori di benzina, alberghi, spa, ristoranti, cinema, convention centre, centri commerciali, supermercati, farmacie, ospedali a tutte le altre attività commerciali sono operative come di consueto, anche se in alcuni casi con variazioni dell'orario di apertura. Telefonia fissa e mobile e collegamenti internet funzionano regolarmente.
Siti di interesse turistico, trasporto pubblico (con frequenze aumentate rispetto al normale) e aereo sono pienamente operativi come di consueto sia a Bangkok che nel resto della Thailandia.
Ai passeggeri in partenza è consigliato di raggiungere l'aeroporto almeno quattro ore prima rispetto all'orario di partenza del proprio volo. E' preferibile utilizzare BTS skytrain, metro MRT, Suvarnabhumi Airport Rail Link e servizi ferroviari SRT per raggiungere l'aeroporto.
Tra le principali misure adottate per l'assistenza ai turisti, è stato aperto un Tourist Care Centre presso il Rajamangala Stadium a Hua Mark e negli Aeroporti Internazionali Suvarnabhumi e Don Mueang per coordinare l'assistenza ai turisti in arrivo. Inoltre, è attivo un Tourist Help Desk presso BTS skytrain Siam, Phaya Thai, le stazioni di Ekkamai e Wong Wian Yai e la stazione della metro di Hua Lam Phong. Ogni aerea sarà presidiata da quattro agenti di Polizia.
Pick-up point per bus navetta sono attivi presso Eastin Grand Hotel Sathorn, Wiston Suites Hotel  e Twin Towers Hotel. Ciascun albergo avrà, senza soluzione di continuità, 1 bus, 2 van e 1 batello in attesa dei passeggeri.
Volontari e unità di Polizia saranno impegnati nell'assistenza ai turisti che dovranno attraversare le aree di protesta. Stanze d'albergo nei pressi degli aeroporti saranno riservate ai turisti in attesa dei voli che registrino eventuali ritardi.

News Correlate