lunedì, 25 Gennaio 2021

Dal Cipe 4,8 mld per opere strategiche: 2 mld sono per l’AV

Risorse per Treviglio-Brescia e terzo valico e altri 600 mln per il Mose

Oltre due miliardi e mezzo di euro per opere infrastrutturali strategiche in corso, 600 milioni all'Anas per nuove opere stradali, e 123 milioni per interventi medio-piccoli nel Mezzogiorno. Sono le principali risorse assegnate dal primo Cipe del Governo Monti.
Il presidente del consiglio aveva annunciato lo sblocco di 5,2 miliardi di euro di interventi: una cifra che viene di fatto superata. Si arriva infatti a 5,5 miliardi, sommando i 4,8 miliardi confermati dal ministero dello Sviluppo economico per il programma infrastrutture strategiche con le altre decisioni prese ieri e che non rientrano in questo programma (598 milioni per l'Anas e 123 milioni per interventi medio-piccoli nel Mezzogiorno).
In particolare dal Cipe arrivano 2 miliardi per l'alta velocità Treviglio-Brescia e Milano-Genova; 600 milioni per il Mose; 598 milioni per il Contratto di programma Anas; 123,3 mln al fondo infrastrutture ferroviarie e stradali.
Per quanto riguarda invece il contratto di programma di Rfi, il Comitato ha "esaminato lo schema di aggiornamento 2010 e 2011 del contratto di programma 2007-11 fra il ministero delle Infrastrutture e Rfi".

News Correlate