lunedì, 28 Settembre 2020

Al via discussione su decreto Alitalia alla Camera

È iniziata ieri a Montecitorio la discussione per la conversione in legge del Decreto Alitalia presentato dal governo Gentiloni a fine aprile scorso. Il decreto, già approvato dal Senato, proroga al 31 ottobre la procedura di vendita e al 15 dicembre la restituzione del prestito ponte, e impegna i commissari a presentare alle Camere una relazione sulla situazione economico-finanziaria della compagnia.

“Questo decreto non apre a quelle che saranno le future indicazioni da parte del Governo e delle commissioni competenti, ma si limita a recepire le due proroghe richieste dal Governo passato”, ha spiegato la relatrice del decreto Alitalia, Barbara Saltamartini (Lega). “Per il grande senso di responsabilità dell’attuale maggioranza – ha aggiunto – si è ritenuto in seno alla commissione speciale di dare il via proprio sulle due deroghe temporali. Ogni altra valutazione, anche volendo raccogliere degli input venuti nel corso della discussione, non è possibile accoglierli perché materia estranea al provvedimento stesso. Dall’avvio della gestione commissariale si è registrata un’inversione di rotta che ha portato sicuramente ad avere maggiori risorse nelle casse di Alitalia. In tal senso, anche alla luce delle importanti proroghe previste da questo decreto, del lavoro fatto insieme alla commissione speciale sul decreto Alitalia, noi crediamo di poter esprimere una valutazione favorevole sul provvedimento e auspichiamo ci sia una celere approvazione dello stesso”.

“Senza modifiche al testo Calenda-Gentiloni – avverte il deputato di Liberi e Uguali Stefano Fassina – M5S e Lega si assumono la responsabilità del declassamento di Alitalia e dei rischi di ‘spezzatino’ con le inevitabili conseguenze sul nostro interesse nazionale e sul lavoro”.

 

 

News Correlate