venerdì, 21 febbraio 2020

Fs: Bologna al top per oggetti smarriti, ma 95% è ritrovato

Successo per il nuovo servizio che prevede ricerca in tempo reale e restituzione di oggetti dimentic

Il 95% degli oggetti dimenticati sui treni, da viaggiatori distratti o frettolosi, a Bologna Centrale è stato ritrovato e riconsegnato in brevissimo tempo ai proprietari: 87 le richieste di recupero pervenute in un mese all'Ufficio Assistenza Clienti di Trenitalia, 83 quelle soddisfatte. Un dato importante, visto che Bologna Centrale è la stazione capolinea dei viaggiatori "più distratti", seguita nell'ordine da Venezia Santa Lucia, Milano Centrale, Napoli Centrale, Firenze Santa Maria Novella e Roma Termini, per un totale di 340 richieste pervenute e 270 ritrovamenti. 
Sono i primi risultati, in questo primo mese di attivazione, del nuovo servizio messo a punto da Trenitalia che prevede la ricerca in tempo reale e la restituzione di oggetti personali dimenticati a bordo treno. Tra gli oggetti smarriti, in Emilia-Romagna, i classici libri e gli ombrelli lasciano il posto a computer portatili (3 quelli ritrovati), ipad e iphone. Il ritrovamento più curioso: la toga di un magistrato.

News Correlate