domenica, 13 Giugno 2021

Gnv: disservizi superati sul sito web, problemi dovuti alla fase di test

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la mail firmata da Cecile Lambert a proposito del cattivo funzionamento del sito di Gnv giunto in redazione lo scorso venerdì 10 luglio.

“Ho letto sul vostro sito la notizia del lancio del nuovo sito GNV, però la realtà è che questo sito non funziona da giorni. Se leggete i messaggi sotto il loro post del 3 luglio, vederete che numerose persone (e sono solo la punta dell’iceberg) hanno prenotato dei biglietti tramite il sito e che già da venerdi scorso il sito non funziona: cioè si arriva al pagamento, che viene effettuato correttamente (con relativo addebito sulla carta di credito) ma non viene emesso il biglietto. Dopo 3 giorni di assoluto silenzio, GNV si è limitata a scrivere che sta provvedendo a risolvere il problema ma sembra che nessuno abbia ricevuto il rimborso e la gente è giustamente arrabbiata.
So tutto questo perché anche se non ho commentato su fb, mi sono ritrovata nella stessa identica situazione per un biglietto fatto domenica scorso e ad oggi non abbiamo avuto né biglietto né rimborso, solo un semplice mail che dice che cercheranno di risolvere al più presto. Nel frattempo non sappiamo se fare un nuovo biglietto (e sicuramente non tramite il sito) o se verrà emesso il biglietto per il quale il pagamento è già stato incassato. Come servizio clienti, la società dimostra una totale mancanza di professionalità.
Quello che emerge è che il sito non ha funzionato per tutto il week-end e non sono neanche intervenuti per bloccarlo e evitare il disagio a chissà quante persone ignare”.

Immediato è giunto il chiarimento da parte di Gnv, dopo nostra sollecitatazione: “In una fase di test, antecedente il lancio ufficiale del 10 luglio, si sono verificati alcuni problemi di connessione. Il nuovo sito era visibile solo a una parte dei clienti, proprio per agevolare il passaggio progressivo verso la nuova versione. Stiamo contattato tutti i clienti che hanno avuto disservizi nei giorni tra il 3 e il 4 luglio. Alla data del 10 luglio tutti i problemi ci risultano risolti e non abbiamo ricevuto alcuna segnalazione di disservizio. Ci mettiamo a disposizione di tutti coloro che hanno riscontrato un malfunzionamento attraverso la casella di posta [email protected]“.

News Correlate