sabato, 5 Dicembre 2020

In fiamme traghetto Anek Lines: passeggeri in salvo, 5 morti

Sono stati recuperati tutti i 407 passeggeri del traghetto Norman Atlantic, andato a fuoco ieri al largo delle coste dell’Albania. Le operazioni di soccorso non si sono mai fermate. Intorno alle 15 di oggi, lunedì 29 dicembre, anche il comandante Argilio Giacomazzi ha lasciato la nave subito dopo che è stato portato in salvo anche l’equipaggio. Il bilancio parla di 5 persone morte.

Delle 478 persone salpate a bordo del traghetto (422 passeggeri e 56 membri dell’equipaggio) quasi la metà sono greci.

A causare il naufragio un incendio partito dai garage della nave che ha trasformato il traghetto Norman Atlantic in servizio tra la Grecia e l’Italia in un inferno di fuoco e fumo.
L’incubo inizia alle 4.30 del mattino di domenica 28 dicembre a una ventina di miglia
dalle coste dell’Albania: il traghetto, di proprietà della società armatrice Visemar di navigazione, era partito da Patrasso e, dopo una sosta ad Igoumenitsa, era atteso ad Ancona
alle 17.

La Norman Atlantic era stata noleggiata dalla compagnia greca Anek Lines per sostituire la nave Ellenic Spirit, attualmente in manutenzione: il contratto sarebbe scaduto a metà gennaio. Cosa abbia scatenato le fiamme saranno le inchieste a chiarirlo; forse un corto circuito, forse un problema ad uno dei 128 camion nel garage, alcuni carichi d’olio.

Intanto, l’Autorità portuale di Ancona rende noto che la compagnia di navigazione Anek Lines ha ripristinato il servizio di linea tra Ancona, Igoumenitsa e Patrasso con il traghetto Hellenic Spirit, che giungerà domani 30 dicembre nel porto di Ancona. La nave prende il posto della
Norman Atlantic andata a fuoco ieri, che avrebbe dovuto coprire la rotta Italia-Grecia fino al 17 gennaio prossimo. 

News Correlate