lunedì, 8 Agosto 2022

Governo pagherà fino a 70 mln di dollari per ritrovare relitto Malaysia Airlines

Il governo della Malaysia dovrà pagare fino a 70 milioni di dollari alla ‘Ocean Infinity’ per la nuova missione di ricerca del relitto del volo MH370 scomparso l’8 marzo 2014 con 239 persone a bordo, se questo verrà ritrovato nell’Oceano Indiano. Ad annunciarlo il ministro dei trasporti malese, Liow Tiong Lai, aggiungendo che il governo ha stimato all’85% la probabilità di ritrovare resti del Boeing nella nuova area di 25 mila kmq.
La precedente missione fu interrotta un anno fa da Malaysia, Australia e Cina dopo infruttuose ricerche durante quasi 3 anni. Il nuovo tentativo vede un accordo tra il governo di Kuala Lumpur e l’azienda texana che prevede un pagamento a seconda della grandezza dell’area di mare perlustrata, con un tetto massimo di ricompensa pari a 70 milioni di dollari se resti del volo MH370 saranno identificati al di fuori dell’area inizialmente delimitata per le ricerche nei prossimi tre mesi.
La scomparsa dell’aereo della Malaysia Airlines costituisce forse il più grande mistero nella storia dell’aviazione civile. Il volo deviò dalla rotta Kuala Lumpur-Pechino un’ora dopo il decollo, virando improvvisamente verso sud-ovest dopo aver disattivato manualmente i sistemi di comunicazione e volando fino all’esaurimento del carburante sull’Oceano Indiano.

News Correlate