sabato, 19 Giugno 2021

Ok all’intesa sul nuovo apprendistato nel turismo

Federalberghi: abbiamo lanciato messaggio esplicito al Governo

Intesa raggiunta per la disciplina contrattuale dell'apprendistato. Federalberghi, insieme alle altre organizzazioni che sottoscrivono il Ccnl Turismo, ha firmato con i sindacati Filcams/Cgil, Fisascat/Cisl e Uiltucs/Uil. Oggi gli apprendisti dipendenti da imprese turistiche sono circa 60mila. L'accordo prevede la possibilità di assumere apprendisti per lo svolgimento di tutte le attività tipiche del settore turismo, con contratti che potranno durare sino a 36 mesi, elevabili in alcuni casi a 48 mesi. Gli apprendisti dipendenti da aziende alberghiere saranno iscritti al fondo di assistenza sanitaria del settore turismo. La retribuzione iniziale sarà pari all'80% di quanto previsto per il lavoratore qualificato e crescerà sino a raggiungere, al quarto anno, il 95%.
Un passaggio essenziale dell'accordo riguarda la possibilità di assumere apprendisti stagionali, con contratto a tempo determinato, definendo soluzioni che tengono conto delle specificità del settore. Gli apprendisti stagionali potranno prestare servizio anche per periodi di breve durata durante l'intervallo tra una stagione ed un'altra e beneficeranno del diritto di precedenza nella riassunzione per la stagione successiva.
Secondo il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, "l'accordo favorirà un processo virtuoso che combina sviluppo delle competenze, aumento dell'occupazione e contenimento del costo del lavoro". Bocca evidenzia anche come le parti sociali abbiano inviato un messaggio esplicito al Governo, richiedendo che la riforma del welfare non pregiudichi gli equilibri definiti dal Ccnl Turismo in materia di apprendistato. L'intesa entrerà in vigore il 26 aprile 2012, allo scadere del periodo transitorio previsto dalla legge.

 

News Correlate