lunedì, 12 Aprile 2021

Rfi nei guai a causa di Bluferries

La società doveva operare nei servizi di trasporto marittimo nello Stretto di Messina

L'Antitrust ha avviato un'istruttoria su Rfi (Rete ferroviaria italiana). La decisione riguarda la costituzione della società Blufferies, il 4 novembre 2010, destinata ad essere attiva nei servizi di trasporto marittimo di persone, automezzi e merci sullo Stretto di Messina. La società infatti sarebbe dovuta subentrare a Rfi nel Consorzio Metromare dello Stretto, raggruppamento temporaneo di imprese costituito unitamente alla società Ustica Lines, al fine di partecipare alla gara, indetta dal ministero dei Trasporti per l'affidamento di un servizio di trasporto marittimo veloce di passeggeri tra le città di Messina e Reggio Calabria e Villa S. Giovanni, e di un collegamento marittimo rapido tra l'aeroporto di Reggio Calabria ed il porto di Messina.
Ma "dagli atti del procedimento risulta che la gara del ministero dei Trasporti è stata indetta il 4 febbraio 2008 – spiega l'Authority – e successivamente aggiudicata il 13 gennaio 2010, mentre il Consorzio è diventato operativo il 28 giugno 2010 e Bluferries è stata costituita solo il 4 novembre 2010". La contestazione dunque è stata avviata "per non aver operato sin da subito mediante società separata".

News Correlate