giovedì, 24 Settembre 2020

Voli più sostenibili, dall’Icao primo passo per controllo emissioni

Voli civili più sostenibili. Governi e compagnie aeree si impegnano per ridurre il futuro impatto dell’aviazione internazionale sul clima globale. Nel corso del summit internazionale di Montreal, il consiglio dell’Icao ha infatti approvato l’adozione dello schema di misura globale denominato ‘Sistema di compensazione e riduzione delle emissioni di carbonio del trasporto aereo internazionale’ (CORSIA).

L’aviazione da sola rappresenta il 2% delle emissioni di gas serra globali. Se fosse uno Stato, sarebbe tra i primi dieci al mondo per emissioni. Inoltre il settore è in forte espansione. Secondo le previsioni Icao, senza contromisure entro il 2050 le emissioni di Co2 prodotte dal trasporto aereo civile potrebbero aumentare fino al 700% rispetto ai livello del 2005.

Il documento stabilisce che a partire dal 2019 le compagnie aeree dovranno monitorare e notificare i propri livelli di emissione, e descrive le modalità e le responsabilità per il funzionamento del Corsia. L’Icao ha deciso di dotarsi del sistema nel 2016, con l’ok di 72 paesi e della Iata, che rappresenta 290 compagnie aeree nel mondo. Una volta a regime il ‘Corsia’ dovrebbe coprire l’85% del traffico aereo globale. A sostegno del meccanismo ci sono l’Ue e i Ventotto paesi membri, gli Usa e tutte le maggiori economie del mondo, con l’eccezione di Russia e India, seguite da Arabia Saudita e Venezuela.

News Correlate