venerdì, 22 Gennaio 2021

Italiani cercano hotel 102 giorni prima di partire e spendono 760 euro

Quali sono le abitudini degli italiani quando si tratta di prenotare la vacanza? A svelarle è l’Osservatorio di trivago.it che ha analizzato il comportamento degli italiani online. Dall’analisi è emerso che la grande maggioranza degli italiani viaggia prevalentemente tra luglio e agosto. Al top le mete balneari con le romagnole Rimini e Riccione in testa, seguite da Gallipoli in terza posizione tra le 10 località nostrane più ricercate online dagli italiani. Subito sotto il podio ci sono Lido di Jesolo, Vieste, Ischia, Taormina, San Vito Lo Capo, Palermo e Lecce.
Chi sceglie di trascorrere le proprie vacanze fuori dal territorio italiano opta invece per le grandi metropoli europee con Londra, Parigi e Barcellona in testa, subito dopo Amsterdam, New York (unica oltre oceano), Berlino, per concludere la top 10 con destinazioni al mare come Mykonos, Palma de Maiorca, Lisbona e Valencia.
I mesi di luglio e agosto portano nelle città italiane anche molti turisti stranieri, prevalentemente tedeschi, inglesi e spagnoli, con percentuali molto alte anche per austriaci, ungheresi e cechi.
Nella ricerca di un hotel per le vacanze, gli italiani sono disposti a spendere in media 117 euro a notte ma al momento di prenotare effettivamente l’hotel si fermano a 107 euro, importo inferiore alla media mondiale di 119 euro.
Per una vacanza di minimo 7 notti, le ricerche online degli italiani dimostrano la volontà di spendere in media 908 euro per 1 settimana in hotel, ma la prenotazione finale si conclude attorno ai 762 euro, rispetto agli 850 euro spesi a livello globale. La Norvegia è il Paese che paga di più per il proprio soggiorno, ben 152 euro in media a notte, mentre la Polonia è quella che risparmia di più, 74 euro a notte.
Gli italiani che decidono di andare in vacanza a luglio e agosto ricercano una sistemazione online per un periodo medio di 9,13 giorni, ma arrivati al momento di prenotare si fermano a poco più di 8, scendendo lievemente sotto la media globale di 8,79 giorni.
Tra tutte le nazioni prese in esame, la Russia e l’Olanda sono quelle che si concedono le vacanze più lunghe, ovvero 11 giorni la prima e 10 la seconda. Chi invece si riposa di meno sono i portoghesi, greci e finlandesi, tutti entro gli 8 giorni.
Per quanto riguarda i tempi di prenotazione gli italiani tendono ad iniziare la ricerca dell’alloggio 102 giorni prima della partenza (per vacanze di minimo 7 notti) e concludono la prenotazione solo 10 giorni dopo, rispetto ai tedeschi che si prendono 20 giorni per valutare l’offerta migliore e iniziano a cercare con ben 4 mesi di anticipo. I vincitori del last minute però sono i greci che cercano un hotel con solo 73 giorni di anticipo rispetto la data delle vacanze ma decidono quasi nell’immediato, prenotando dopo solo 3 giorni.

 

News Correlate