martedì, 29 Settembre 2020

Le vacanze pasquali fanno bene alla salute

Non sono molti i viaggiatori che prendono in considerazione l’idea di un viaggio durante le vacanze pasquali. Eppure andare in vacanza in questo periodo dell’anno ha effetti benefici per la salute. E’ quanto evidenzia una ricerca effettuata da Skyscanner in collaborazione con la psicologa Rebecca Spelman, secondo cui la metà dei viaggiatori lascia passare più di 4 mesi fra una vacanza e l’altra, mentre il 15% aspetta addirittura 9 mesi prima di andare in ferie.

Tuttavia, sembra che prendersi delle brevi vacanze a intervalli regolari sia un modo più efficace di utilizzare i propri giorni di ferie. Una ricerca dell’economista comportamentale Dan Arielyc evidenzia che i benefici di una vacanza tendono ad affievolirsi nel corso del tempo, per cui a mano a mano che ci abituiamo a stare in vacanza, meno apprezziamo la possibilità di rilassarci e scaricare la tensione. Pertanto Rebecca Spelman suggerisce di “prendersi delle brevi pause ogni 3 o 4 mesi, anziché un lungo periodo di stacco una sola volta all’anno, così da trarre il massimo beneficio dalle ferie”.

Secondo il 34% dei lavoratori intervistati, il primo quarto dell’anno è il più stressante dal punto di vista lavorativo. Pasqua, che quest’anno cade a inizio aprile, è quindi il momento ideale per fuggire dallo stress e ricaricare le batterie. “Lavorare troppo è causa di stress e questo può iniziare a interferire con la nostra vita privata. Più si protrae questa condizione, peggiori sono gli effetti su corpo e mente. Potresti sentirti stanco, avere delle difficoltà di concentrazione, iniziare a sentirti irritabile e avere degli sbalzi d’umore anche per le situazioni più insignificanti. Prenderti una vacanza ti aiuterà a rilassarti e recuperare un po’ di energia”, spiega la dottoressa Spelman. Inoltre, le giornate invernali possono avere un impatto psicologico negativo, perciò assicurarsi un po’ di sole in questo periodo dell’anno può davvero risollevare gli animi. 

News Correlate