mercoledì, 2 Dicembre 2020

Libia, un parco divertimenti tra le rovine ex residenza Gheddafi

Rasa al suolo durante la rivoluzione del 2011, verrà trasformato in due mesi

La residenza di Gheddafi a Tripoli diventerà un parco divertimenti. Rasa al luogo durante la rivoluzione del 2011 che ha deposto il regime, oggi il sito è attualmente occupato dai senzatetto. "I lavori di risistemazione della zona sono iniziati – ha annunciato la ministra del Turismo, Ikram Bacha Iman – e questo spazio sarà trasformato in una zona verde, in un parco di attrazione e in un luogo di divertimento per le famiglie".  
Il sito che si estende su diversi ettari in pieno centro storico a Tripoli – e sul quale sorgeva il quartier generale di Gheddafi – è stato distrutto sotto i bombardamenti della Nato e poi devastato dai ribelli nell'agosto del 2011. Un anno dopo, l'allora premier Abdelrahim al Kib aveva lanciato la proposta di costruire nell'area una biblioteca, un teatro e un monumento alla memoria dei "martiri della rivoluzione libica". Un progetto abbandonato in favore del parco, i cui lavori dovrebbero durare circa due mesi.

 

News Correlate