lunedì, 21 Settembre 2020

Nell’estate 2020 raddoppiano gli italiani che chiederanno un prestito per le vacanze

Raddoppia rispetto agli anni passati la percentuale di italiani che chiedono un prestito per le vacanze. È il principale dato che emerge da una survey realizzata su un campione diversificato di circa 1.000 italiani da Younited Credit.

Se negli ultimi 5 anni solo il 4,5% ha dichiarato di avere richiesto un prestito destinato a finanziare le vacanze, questa percentuale per l’estate 2020 sale al 9,7%. Questa crescita esponenziale del ricorso al credito al consumo si innesta in un contesto di più generale incertezza e prudenza nella scelta della destinazione come nei confronti delle spese.

L’86% del campione ha risposto di non avere ancora prenotato le vacanze. Il 77% di coloro che hanno già provveduto a prenotare ha dichiarato di voler rimanere in Italia. Solo il 9% si sta organizzando per raggiungere un Paese extraeuropeo. Guardando ai costi delle vacanze, quasi il 30% degli intervistati conta di spendere non più di 500€ a persona. Oltre il 70% ha a budget una spesa fino a 1.000€.

Il principale vantaggio di richiedere un prestito per finanziare le vacanze è la possibilità di dilazionare i pagamenti, almeno secondo il 53% degli intervistati; sono molti meno, invece, coloro che lo utilizzerebbero per raggiungere mete più lontane (meno del 20%) o per prolungare il soggiorno (poco più del 10%).

Dalla survey emerge l’utilità che molti italiani sentono di trovare risorse economiche addizionali alle quali attingere per finanziare le lor vacanze. A una domanda specifica sul Bonus Vacanze previsto dal Governo, infatti, il 21% ha dichiarato che ne ha fatto o ne farà richiesta.

News Correlate