mercoledì, 24 Aprile 2024

Crescono le ricerche di hotel nelle località balneari italiane, +35%

Expedia rivela che le ricerche effettuate nelle località balneari per gli hotel, per i soggiorni in programma per i mesi di giugno e luglio sono cresciute del 35% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Tra le destinazioni più cercate vi sono dei classici senza tempo come Napoli, che ha visto una crescita del 195% anno su anno, mentre la Riviera dei Fiori in Liguria ha registrato un +60%, la Riviera Romagnola +70%, Rimini quasi +60%, Sorrento +45% e provincia di Lucca, con la sua Versilia, +40%.

Da segnalare l’incremento delle ricerche effettuate dai viaggiatori italiani, che hanno registrato una crescita di quasi il 70% rispetto allo stesso periodo del 2016, ma vi è stata anche una crescita rilevante da parte di viaggiatori internazionali provenienti da mercati chiave come Stati Uniti, che hanno registrato quasi il +40%, Canada +30%, Germania +15% e Regno Unito +5%, così come mercati emergenti come Australia +15%, Austria +35%, Belgio +20% e Russia +65%.
Inoltre, i viaggiatori internazionali preferiscono soggiorni per periodi di tempo più lunghi, superiori ai 4 giorni di media, come per esempio i 7 giorni dei russi, i 6 dei tedeschi e i 5 degli olandesi e irlandesi.

“I dati dimostrano che Expedia è in grado di portare alle destinazioni balneari italiane sempre più clienti internazionali, che si distinguono per avere il più alto potere d’acquisto e di trascorrere soggiorni con una durata media più lunga – ha detto Marco Sprizzi, Director Market Management Italy Central South & Malta del gruppo Expedia – Questa crescita del traffico internazionale è stata possibile grazie all’ampia offerta di Expedia, caratterizzata da una strategia multi-brand ricca e diversificata. Per esempio, siamo in grado di raggiungere i viaggiatori australiani grazie ai nostri portali del gruppo Wotif, o quelli nordeuropei tramite i nostri siti di Hotels.comTM”.

News Correlate