sabato, 26 Settembre 2020

Sempre più italiani partono con i coupon

Anche quest’anno circa 5,4 milioni di italiani trascorreranno il ponte dell’Immacolata fuori porta generando un giro di affari stimato di circa 1,4 miliardi di euro. E, anche in vista delle vacanze invernali, sempre più italiani scelgono la via del risparmio cercando offerte sul web o utilizzando i coupon sconto offerti dalla rete.

“Come è già accaduto per altri Paesi europei su cui siamo attivi, come ad esempio la Spagna, CupoNation da sola distribuirà quest’anno in Italia circa 100.000 coupon del valore di 13 milioni di euro in prodotti e servizi legati al turismo”, afferma Emmanuel Molla, country manager per l’Italia di CupoNation, realtà che offre servizi di couponing online.

Da uno sconto per un volo last minute verso una meta europea alle promozioni dedicate a chi prenota online un agriturismo o un b&b, il coupon diventa un passpartout per programmare le proprie vacanze in poco tempo e risparmiando.

Tutto ciò va a confermare quanto messo in luce dalla School of Management del Politecnico di Milano sulla diffusione e il ruolo che le soluzioni digitali stanno svolgendo sul turismo italiano.
Il turista digitale italiano è decisamente ‘mobile’: crescono gli acquisti da smartphone (oltre +70%) e da tablet (quasi +20%). Interessante notare come i nuovi device fungano da touch point, favorendo sempre più anche gli acquisti durante il viaggio.

Nel 2015 si stima che gli acquisti per turismo e viaggi in Italia legati a strutture ricettive, mezzi di trasporto e pacchetti viaggio supereranno i 51 miliardi di euro, considerando sia gli italiani che restano in Italia o che vanno all’estero, sia gli stranieri che vengono in Italia.

Si registra così una crescita del 3% sul 2014, generata sia dalla componente tradizionale (+1%, a differenza di una sostanziale stabilità nel 2014) sia soprattutto dalla componente più innovativa che passa attraverso i canali digitali (+11%, leggermente superiore alla crescita a consuntivo dello scorso anno del 9%). Il mercato digitale arriva nel 2015 ad un valore complessivo di 9,5 miliardi di euro.

News Correlate