mercoledì, 19 Giugno 2024

Estate con le valigie per 34,4 mln italiani: 78% resta in Italia, soprattutto al mare

Oltre 34 milioni di italiani (23,6 milioni di maggiorenni e 8,1 di minorenni) si concederanno una vacanza quest’estate. Si tratta del 56,6% dei connazionali, con un aumento del 3,2% rispetto allo stesso periodo del 2016. Nel 78,6% dei casi (più di 27 milioni) rimarranno in Italia (contro il 74,5% del 2016), mentre il 21,2% (quasi 7,3 milioni) andrà all’estero. Emerge dall’indagine last-minute di Federalberghi. Il giro di affari si attesta sui 22 miliardi (in crescita del 2,2% rispetto al 2016).

Per quanto riguarda le mete i nostri lidi stanno accogliendo quasi il 68,3% dei vacanzieri. Di questa percentuale, quasi il 51% preferisce il mare della Penisola o delle due isole maggiori, mentre quasi il 18% si riversa nelle isole minori.

Tra le tipologie di soggiorno, l’albergo rimane leader. Il 27,6% lo sceglie rispetto al 27% del 2016. Seguono la casa di parenti o amici (26%), la casa di proprietà (14,4%) e l’appartamento in affitto (12,8%).  È agosto, anche quest’anno, il mese più gettonato per le ferie. Il 68,4% degli italiani (rispetto al 67,7% del 2016) lo ha scelto per la propria vacanza principale. Seguono luglio (12,5%), settembre (12,4%) e giugno (5,7%).

Il 55,3% degli italiani ha prenotato l’alloggio per le proprie vacanze rivolgendosi direttamente all’albergo, mediante il sito internet della struttura (24,0%) o contattandola mediante telefono, mail o altro mezzo (31,3%). Il 42,0% si avvale di un intermediario, rivolgendosi ad un’agenzia viaggi tradizionale (20,0%), a un portale (12,3%) o a un tour operator (9,7%).

Inoltre, diminuisce il numero delle persone che non faranno neanche un giorno di vacanza tra giugno e settembre. Si tratta del 43,1% della popolazione, pari a 24,2 milioni di individui (contro i 27,5 milioni del 2016). Si resta a casa principalmente per motivi economici (55% dei casi), per impedimenti familiari (18%) e di salute (16%), per timori legati alla sicurezza (10%) e al lavoro (9%). Il 6% dichiara invece che farà vacanza in un altro periodo dell’anno.

Soddisfatto il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca: “L’estate 2017 sarà caratterizzata da un’ottima performance. Agosto si conferma il mese per eccellenza dedicato alle vacanze ma si rileva anche un’apprezzabile crescita del mese di settembre. Si tratta di un dato che lascia ben sperare e che merita di essere accompagnato con adeguate politiche di destagionalizzazione”.

 

News Correlate