lunedì, 20 Settembre 2021

Nel 2014 arrivi stranieri stabili ma i clienti dei TO sono più esigenti

Segnali di tenuta dal sistema dei viaggi organizzati internazionali per la destinazione Italia anche nel 2014: a prevederli il 73% dei tour operator che propongono viaggi e vacanze nel Belpaese. A sostenerlo è l'Osservatorio nazionale del turismo-Unioncamere Isnart su "Impresa turismo" di gennaio che attesta inoltre come la domanda di viaggi e vacanze, in Italia come nelle altre destinazioni del turismo internazionale, è sempre più esigente. Quando ci si affida ad un tour operator l'aspettativa è alta e il turista medio richiede innanzitutto attenzione alla qualità (secondo quanto segnala il 60% dei grandi buyer internazionali), un'offerta sempre più centrata sul rapporto qualità/prezzo (per il 34% dei tour operator) e la disponibilità a modificare il pacchetto di viaggio sulla base delle proprie necessità personali (26% degli operatori).
Il quadro previsionale di stabilità è condiviso sia dagli operatori europei che da quelli dei mercati a lungo raggio mentre una possibile crescita è prevista da 1 operatore su 4 in particolare dai TO dei Paesi del Nord Europa, quali l'Austria, la Danimarca, la Svezia e la Norvegia, e gli emergenti Cina e Corea.   

News Correlate