martedì, 1 Dicembre 2020

Posti letto in crescita negli agriturismi italiani

Mentre l’Istat rileva un calo di 34.421 posti letto tra esercizi alberghieri ed extralberghieri, sono gli agriturismi a registrare il maggior aumento del numero di posti letto (+9.021). Si tratta di una performance che in valore assoluti – sottolinea la Coldiretti – risulta ben superiore a quella registrata da B&B, ostelli per la gioventù, case per ferie e alberghi a tre stelle che sono gli unici esercizi a mostrare un trend positivo. 

Un risultato ottenuto – precisa la Coldiretti – sia all’aumento del numero di agriturismi con posti letto che salgono a 17.750 che al numero di posti letto per struttura. A spingere l’agriturismo anche a Natale – continua la Coldiretti – è certamente la buona tavola ma tra i motivi della preferenza dell’agriturismo per una maggioranza del 40% c’è il fatto che garantisce riposo e la tranquillità, per il 38% il contatto con la natura e infine per il buon rapporto prezzo/qualità.

In Italia – conclude la Coldiretti – sono stati censiti dall’Istat 20.897 strutture agrituristiche al primo gennaio 2014, con un aumento del 2,1% rispetto all’anno precedente. Di queste 7.628 offrono contemporaneamente alloggio e ristorazione, mentre 10.184 sono quelle che uniscono all’alloggio le altre attività agrituristiche.

News Correlate