mercoledì, 2 Dicembre 2020

Vacanze invernali in vista per 50% italiani

Un italiano su 2 ha intenzione di compiere un viaggio con la famiglia o gli amici nei prossimi 3 mesi. Meno pessimisti sulla crescita, aumenta tra gli italiani la propensione al viaggio (l’indice di fiducia del viaggiatore passa da 55 a 58 su 100 in un mese). Il valore è quasi ai massimi da quando la rilevazione è iniziata a maggio e torna ad essere “sufficiente” dopo la pesante caduta di ottobre secondo quanto emerge dall’indagine di Confturismo-Confcommercio con l’Istituto Piepoli.

Le prossime vacanze invernali saranno in famiglia per quasi un terzo degli italiani, mentre i gruppi saranno formati in media da 5 persone. E le due motivazioni principali alla base del viaggio sono il riposo e il divertimento.   

Le città d’arte rimangono in cima ai desideri degli italiani nel trimestre dicembre-febbraio e oltre un italiano su due, di quelli che faranno una vacanza nel prossimo trimestre, vuole andare a visitare le bellezze delle città.    

La montagna però, grazie alla stagionalità e alle positive previsioni sull’innevamento delle località sciistiche, cresce nelle preferenze tanto che oltre uno su tre ha intenzione di trascorrere le vacanze su Alpi e Appennini. La lunghezza media della vacanza è in leggera crescita ed è pari a 3,8 notti per viaggio. Le destinazioni preferite in Italia sono le mete sciistiche del Trentino Alto Adige, della Lombardia e del Veneto, oltre alle città d’arte della Toscana e del Lazio.    

A livello europeo, la Francia prende la leadership, grazie al turismo invernale. Anche l’Austria rimane nella top five, mentre cresce il Regno Unito.

A livello di mete extra-europee, il Nord Africa torna in cima alla preferenze degli italiani, ma le mete a lungo raggio rimangono tra le preferite: in particolare si distinguono gli Stati Uniti, il Messico e i Caraibi.

News Correlate