giovedì, 24 Settembre 2020

Cdp acquisisce 46% Hotelturist: 10 nuove aperture nei prossimi 5 anni

Il Gruppo Cassa depositi e prestiti entra nel capitale di Hotelturist (TH Resorts) attraverso la controllata CDP Equity, che arriverà a detenere una quota del 46% della società. Analoga quota la deterrà il fondatore Graziano Debellini mentre un residuo 8% della società resta nelle mani dell’Isa, l’Istituto per lo sviluppo atesino.

L’operazione prevede un investimento totale di 20,4 milioni di euro in aumento di capitale. Con l’ingresso nel capitale di TH Resorts, Cdp intende supportare il piano di sviluppo della società che prevede di raddoppiare le dimensioni aziendali con l’apertura di oltre 10 nuove strutture alberghiere nei prossimi cinque anni.

L’operazione ha anche un rilevante impatto occupazionale (in particolare al Sud, con 8 strutture): a fine piano, TH Resorts punta ad aumentare di 3.500 unità gli addetti diretti e indiretti passando dagli attuali 5.000 ad un totale di 8.500.

Dall’Isola d’Elba a Pizzo Calabro, dalla Maddalena a Isola Capo Rizzuto, fino alle destinazioni montane del Trentino Alto Adige e della Val d’Aosta, Th Resorts conta 19 strutture alberghiere sul territorio nazionale, per un totale di circa 3.500 camere e 9.500 posti letto. Fondato nel 1977 da Debellini, nel 2016 ha registrato un fatturato pari a 46 milioni di euro e un ebitda di 1,7 milioni.

Con l’ingresso di Cdp Equity, che avviene attraverso un aumento di capitale di 20,4 milioni di euro, la controllata della Cassa salirà al 46% come Debellini,

“Entriamo nella società – ha spiegato l’ad di Cdp Equity Guido Rivolta – con l’ambizione di vederla diventare primo operatore nel mercato di riferimento. Questa operazione rappresenta per il gruppo Cdp un ulteriore passo nel perseguimento degli obiettivi strategici di sviluppo del turismo”.

A giugno scorso, Cdp Investimenti Sgr aveva acquisito cinque resort, due dei quali sempre da Hotelturist e tre da Valtur investendo 92 milioni di euro, ma anche il Fondo investimenti per il turismo, dedicato al sostegno al settore.

Per Dorina Bianchi, sottosegretario al Turismo, “l’operazione conferma la forte attenzione da parte dello Stato negli investimenti nel turismo che rappresenta un settore strategico per il rilancio dell’economia del Paese e che vale 171 miliardi di euro pari all’11,8% del Pil e al 12,8% dell’occupazione. È positivo, infine, che l’impatto occupazionale, con un aumento di 3.500 unità, avrà un effetto soprattutto al Sud con la creazione di 8 strutture su un totale di 10”.

News Correlate