domenica, 26 gennaio 2020

165mila turisti religiosi attesi a Natale in Israele: +55% da turismo religioso

In Israele è tutto pronto per accogliere i fedeli nei luoghi santi cristiani, da Gerusalemme a Nazareth dove il 24 pomeriggio è prevista la tradizionale processione in città fino alla Basilica dell’Annunciazione, seguita il giorno dopo, Natale, dalla Messa solenne sempre nella Basilica. Durante le festività saranno circa 165mila i turisti religiosi che arriveranno nel Paese. Per loro il ministero del turismo israeliano ha deciso di approntare, il 24 e il 25 dicembre, collegamenti bus gratuiti tra Gerusalemme e la Chiesa della Natività a Betlemme, che si trova in Cisgiordania.

Il turismo religioso è una fetta importante di quello complessivo: il 55% dei circa 4 milioni e mezzo di persone entrate in Israele nel 2019 – secondo i dati diffusi dal ministero – è composto di cristiani con in testa i Cattolici (43%), seguiti dai Protestanti (31%) e dagli Ortodossi (24%). Inoltre, il 24% di tutti i visitatori di Israele definisce il proprio viaggio come un pellegrinaggio. L’84% di tutti i turisti cristiani va a Gerusalemme e di questi un 64% visita anche Tel Aviv-Jaffa.

News Correlate